scuola 8.0

Lavagne Interattive Multimediali per la Didattica

BOLOGNA - Palazzo Re Enzo - 16-17 maggio 2007

per informazioni scrivere a: scuola8{chiocciola}scuole.bo.it

legenda menu viste  dimensione carattere piccolo dimensione carattere medio dimensione carattere grande dimensione carattere molto grande   colori misti colori scuri su fondo chiaro colori chiari su fondo scuro   massimo 2 colonne massimo 1 colonna  

Informazioni generali

Rassegna Lavagne Interattive Multimediali per la Didattica

Il 16 e 17 maggio 2007 l'Ufficio Scolastico Provinciale di Bologna, in collaborazione con la Direzione Scolastica Regionale dell'Emilia-Romagna, ha organizzato Scuola 8.0, ottava Rassegna biennale delle esperienze più significative realizzate nella scuola con l'utilizzo delle tecnologie informatiche e telematiche a supporto della didattica, quest’anno dedicata Lavagne Interattive Multimediali.

Nel prestigioso Palazzo Re Enzo di piazza Maggiore in Bologna sono stati proposti ai visitatori, costituiti da alunni, docenti, genitori e operatori di vari settori interessati,
12 Workshop tematici e 20 presentazioni di esperienze in aule-box da parte delle classi che le hanno realizzate nel corso dell’anno scolastico 2006/07.

Nel corso dei due pomeriggi, poi, si èsvolto il Convegno “Didattica con le Lavagne Interattive Multimediali: esperienze a confronto”, con relazioni di esperti e docenti italiani e stranieri.

Le presenze sono state numerosissime, con visitatori provenienti non solo dalle province emiliano-romagnole ma anche da tutte le regioni d’Italia.

Pur consapevoli che l’argomento posto al centro delle due giornate sarebbe stato molto sentito a livello nazionale, anche per l’iniziale diffusione di questo nuovo strumento, si trattava, comunque, di una tematica ancora di nicchia quindi gli oltre 250 visitatori che ogni giorno hanno partecipato agli incontri previsti costituiscono un grande successo di partecipazione.

L’obiettivo dell’evento era capire quali sarebbero state le esperienze più significative e metterle a confronto per crescere insieme.

Il convegno

I due relatori che hanno aperto il convegno, svoltosi nei pomeriggi del 16 e 17 maggio, hanno inquadrato l’utilizzo dello strumento lavagna nel contesto pedagogico dell’apprendimento scolastico, invitando quindi ad aggiungere “un punto interrogativo” al titolo della manifestazione, al fine di pensare percorsi di ricerca e sperimentazione.

Gli esperti internazionali (USA, Spagna, Francia) hanno evidenziato lo sviluppo delle Lavagne interattive nei rispettivi paesi.

I Workshop

Lavagne e la disabilità e lavagne nella didattica dei vari di ordini di scuola, sono stati gli argomenti trattati. Si sono poi trattate altre tematiche relative a gestione delle attrezzature informatiche e infrastrutture.

Il gradimento delle tematiche scelte e delle esperienze selezionate è stato evidenziato dalle numerosissime presenze e da scroscianti e calorosi applausi.

Le Aule Box

20 classi, in aule box appositamente allestite, hanno presentato i loro primi utilizzi pratici delle lavagne interattive, sia come strumento per la lezione sia come media che attiva processi di interattività e di compartecipazione. La disinvoltura con cui anche i bambini delle prime classi della scuola elementare hanno mostrato di saper utilizzare le lavagne, hanno sicuramente tolto ogni dubbio sulla loro “amichevolezza”.

Atti della manifestazione

Sono stati pubblicati gli interventi pervenuti da diversi relatori Documentazione video dei convegni.

Alcune note: cosa è la Lavagna Interattiva Multimediale?

La Lavagna Interattiva Multimediale è uno schermo bianco, delle dimensioni di una tipica lavagna di ardesia, sul quale un videoproiettore proietta l'immagine del PC, preferibilmente collegato a Internet e che, grazie a specifici software, è sensibile al tatto (come i monitor touch screen).

Con il tocco di una penna o dito (in funzione dei diversi modelli presenti sul mercato) si attivano icone, funzioni per scrivere, selezionare, disegnare, aprire documenti, eseguire giochi didattici, simulazioni, test di valutazione, collegarsi ad Internet, eseguire quindi tutto ciò che è possibile da PC agendo direttametne sulla lavagna come si farebbe con il mouse. Si unisce la potenzialità dei software che già si utilizzano a quelli specifici della Lavagna. Le potenzialità di questo strumento possono consentire una vera e propria rivoluzione nella didattica, rappresentando l'evoluzione del rapporto scuola e tecnologie fino ad ora centrato sull'uso del PC.

La Rassegna si è proposta di verificare e confrontare fra scuole italiane, europee e americane e fra esperti il "valore aggiunto per la didattica" delle lavagne interattive, in particolare rispetto a:

  • miglioramento della qualità della comunicazione dei contenuti disciplinari e incremento della motivazione degli studenti;
  • interattività strumentale che favorisce l'efficienza mediante l'ottimizzazione di risorse come il riutilizzo e la trasferibilità del materiale didattico e l'integrazione di tecnologie già da tempo disponibili nelle nostre scuole;
  • interattività relazionale che favorisce il lavoro cooperativo in aula.

Una prima valutazione delle esperienze del nostro territorio conferma la validità del nuovo approccio didattico e la sua capacità di rapportarsi all'interesse dei ragazzi di oggi, sempre più proiettati verso l'uso delle tecnologie informatiche.

 

 

logo USP BO USP Bologna logo Fondazione CARISBO Fondazione CARISBO